Via Concordia, 7 - Pordenone - 0434 365387
Tu sei qui: Home / Centro Iniziative Culturali Pordenone / Arte / Spazio foto / Mostre precedenti / Gente che parla farsi

Gente che parla farsi

L'Iran tra tradizione e modernità
Mostra fotografica di Loredana Gazzola

da giovedì 5 marzo a domenica 26 aprile 2015
Spazio Foto
Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone

L’occasione di conoscere un grande Paese come l’Iran è la mostra “Gente che parla farsi. L’Iran tra tradizione e modernità”, di Loredana Gazzola e ospitata fino al 26 aprile nello Spazio Foto del Centro Culturale Casa A. Zanussi di Pordenone. Sarà un piacere ritrovare le immagini dell’Iran, per i numerosi viaggiatori che da Pordenone e la sua provincia hanno raggiunto questo Paese l’anno scorso, nonché per coloro che affronteranno questo interessante viaggio nei prossimi mesi. Per tutti è comunque un’occasione per avvicinarsi ad un grande Paese che ha dato origine ad una delle civiltà più antiche della storia, in costante contatto con il mondo occidentale, dai tempi dei greci antichi, passando attraverso l’impossibile conquista romana e il fruttuoso contatto tra Persia e Repubblica di Venezia, testimoniato dalle molte relazioni degli ambasciatori veneti, giunte fino a noi.
L’obiettivo attento di Loredana Gazzola ci presenta una summa di questo Paese, declinandone diversi aspetti, per farcene apprezzare la varietà. L’artista Gazzola presenta la mostra con una scelta di piccoli oggetti che richiamano l’Iran, dandocene un assaggio anche con mini immagini appese con mollette di legno.
Non si può negare che l’impronta della rivoluzione del 1979 sia ancora imponente, primo aspetto visibile tra tutti è l’imposizione del velo a tutte le donne, fin dalla più tenera età. Ma sono molti altri gli aspetti dell’Iran che emergono dalle immagini in mostra: prima di tutto una grande differenza tra piccole città, villaggi isolati e le grandi metropoli, perché la modernità si fa più prepotente in queste ultime, lasciando ai luoghi più lontani l’apparenza di un ritmo di vita più tradizionale. Ci sono volti anziani, ma prevalgono i bambini e i giovani, perché è questa la vera età di questo Paese di 77 milioni di abitanti. L’attenzione di Loredana Gazzola si sofferma molto sulle donne: questo potrebbe essere letto come leitmotif della mostra, perché le figure femminili sfilano leggere, nei loro chador neri, nei luoghi di preghiera, nel memoriale per i caduti della guerra tra Iraq e Iran, per le strade di città molto religiose come Qom. Ma le donne sono anche la cartina di tornasole del futuro: sono il 60 per cento dei laureati e tra di loro ci sono, soprattutto nelle grandi città, le “mal velate”, che tengono in bilico sulla chioma un velo colorato, dal quale sfugge sempre un ciuffo di capelli. E il futuro del Paese, senz’altro, dovrà fare sempre più i conti con loro.
 

La mostra è aperta dal 5 marzo al 26 aprile 2015
   dal lunedì al venerdì 9.00-19.00
   sabato 9.00-18.00
   domenica 15.30-19.00

   ingresso libero

chiuso il 4, 5, 6, 25 aprile

  


Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone – Via Concordia, 7 – Pordenone
Tel. 0434 365387 – Fax 0434 364584 – info@centroculturapordenone.it